“Esiste un immobilismo della progettualità”, una lezione di Ivan Rizzi

“Anche pensare è un dono perché la nostra stessa esistenza è una gettatezza. Siamo qui, non sappiamo neanche chi siamo. (…) Il pensare come progettazione di futuro, come progettazione di noi stessi. Dobbiamo costruire noi stessi come un’opera d’arte, perché noi non possiamo essere un’opera d’arte? Cosa ci resta della vita?” (Ivan Rizzi)

Continua

EMMANUEL MACRON, OSSIA I RISCHI DEL LIBERALISMO

Dopo un esordio segnato da una parata mediatica di livello eccezionale perfino per la fierissima Francia, l’ondata di consensi raccolta dal neo-eletto presidente Emmanuel Macron sembra avere subito una prima battuta di arresto. Al tavolo del governo troviamo una riforma del codice del lavoro fortemente contestata dalle sinistre e dai sindacati, una riforma sulla tassa […]

Continua

Quanto conta l’Italia all’estero (di Alberto Stuflesser)

Condivido l’articolo di Ernesto Galli della Loggia comparso qualche settimana fa sul Corriere della Sera. L’Italia manca di statura politica all’estero in quanto, a causa della cronica instabilità politica e del carente senso dello stato dettato dall’imperante atteggiamento di provincialismo e populismo dei nostri politici, non è in grado di elaborare ed applicare una strategia […]

Continua

Donald J. Trump vs Kim Jong-un (e gli ambasciatori stanno a guardare) | di Lorenza Morello

TORINO – Eccoci qui, non fai in tempo a mettere giù il piede da un volo durato qualche ora e “tac!”, subito ti rendi conto di essere rimasta troppo tempo off line e questo “off” in un’epoca come la nostra, che scorre sempre più rapida, veloce e incurante, può anche significare che sta scoppiando una […]

Continua

L’UOMO CHE NON SA NON REAGIRE: INTERVISTA A ALAIN FINKIELKRAUT

Sono stata accolta da Alain Finkielkraut nella sua casa a Parigi, che si trova vicino ai Giardini del Lussemburgo, nel quartiere storico di Saint-Germain-des-Prés: non è difficile immaginare perché uno scrittore abiti qui, vista la quantità di librerie storiche e di bistrò che vantano l’esclusiva di avere ospitato fra i più grandi artisti e filosofi […]

Continua

Il banchiere di Hitler

L’economia è come la politica: non c’è una legge oggettiva, figuriamoci, ma ci sono solo esempi da applicare nella storia. È, questo, il caso di Hjalmar Schacht, il “banchiere di Hitler” che fu nominato “ariano onorario” dal dittatore austriaco, ma salvò comunque la Germania dalla super-inflazione di Weimar (che noi non abbiamo ancora). Era, probabilmente, […]

Continua

Renaud Camus: quando la penna diventa un’arma di spietata denuncia

Scandagliamo, con Renaud Camus, il ruolo eminentemente politico della Letteratura, laddove “ad essa spetta la riappropriazione dello scettro caduto della verità”. Scrittore tormentato dalla fine del suo mondo, non si può negargli il merito di non aver paura di dire quello che pensa e di dargli un nome. Per le sue idee spesso estreme, è […]

Continua

SU TOTÒ RIINA, OVVERO DELLA CERTEZZA DELLA PENA

Sulla richiesta di Riina di tornare a casa, in questi giorni e queste ore, molto si sta dicendo e molto ci sarebbe da dire. Per cultura, indole e professione, tralasciando le opinioni personali, sono solita analizzare gli aspetti legali o giuridicamente rilevanti di ogni vicenda, ed anche in questo caso non posso che leggere questa […]

Continua

NATO: le mezze verità della Dottrina Trump

Se ci riferiamo solo al costo materiale dell’Alleanza Atlantica non leggiamo correttamente il suo ruolo e la sua finalità attuale. Gli USA, sul piano della spesa militare totale, sono comunque ben oltre ogni standard europeo: si tratta di una spesa americana di ben 664 miliardi di Usd, che fanno sembrare spiccioli anche i 60 della Gran […]

Continua