Fabrizio Gatti

Giornalista celebre in tutto il mondo per le sue inchieste da infiltrato sulle rotte dell’immigrazione illegale dall’Africa all’Europa, sul caporalato nell’agricoltura e nell’edilizia, sulle scarse condizioni igieniche negli ospedali e sulla corruzione negli appalti pubblici. Dal 1987 al 1990 ha scritto per Il Giornale di Indro Montanelli e dal 1991 al 2004 per il Corriere della Sera. Gatti ha raccontato la sua esperienza di giornalista sotto copertura in numerose inchieste pubblicate da L’espresso e nei libri Bilal – Viaggiare, lavorare, morire da clandestini, diario di quattro anni vissuti da infiltrato tra il deserto del Sahara, Lampedusa e le campagne dove l’industria alimentare compra prodotti a prezzi da fame; e Gli anni della peste romanzo-verità sul primo collaboratore di giustizia tradito dallo Stato nel momento in cui l’Italia scende a patti con la mafia. Ha vinto grazie a queste opere, e molte altre, numerosi premi letterari sia italiani sia internazionali.